.:
Attualità, Blog, Cultura, Pettegolezzi

NEVE A CIAMPINO DOPO 27 ANNI: UNO SCENARIO SURREALE

Dopo 27 anni la neve è tornata copiosa a Ciampino. Un paio di anni fa, era il febbraio 2010, una breve nevicata aveva incantato i campinesi, rimasti incollati alle finestre o per le strade a vedere quei fiocchi bianchi, pressocché sconosciuti in questa zona. Ma nulla fu quella lieve nevicata rispetto a quelle delle ultime settimane. Ma chi lo avrebbe mai detto? Allora la neve non causò alcun disagio, poiché in poche ore si sciolse. Questa volta invece si è avuto a che fare con nevicate degne di essere chiamate tali. Era venerdì 3 febbraio, intorno alle 22:45, quando la prima neve ha cominciato a fioccare. In pochi minuti il manto stradale aveva già cambiato colore, così come le macchine parcheggiate lungo i viali. Tempo un’ora e le strade di Ciampino per alcuni giovani, che stavano trascorrendo fuori la serata, si sono trasformate in un parco giochi. Divertimento prediletto il lancio delle palle di neve. La signora Teresa A. abita di fronte un pub in Via Pizio Broli e ci racconta che a svegliarla intorno alle 23.30 sono stati gli schiamazzi di alcuni ragazzi che fuori dal locale giocavano a raccogliere la neve dai parabrezza delle auto per tirarsele tra risate e corse sulla neve ancora soffice. Una scena che non desterebbe meraviglia per chi è abituato ad avere inverni imbiancati ma che per la cittadinanza di Ciampino è stata davvero una sorpresa. Manuela M. è invece una ragazza universitaria, che in questa città vive per questioni di studio e a causa delle condizioni meteo non è riuscita a tornare a casa per due week end di seguito. “Io sono stata felicissima di vedere questo spettacolo. E se non sono potuta tornare a casa non è stato un problema, e non mi ha demoralizzata neppure la caduta sulla salitina di un marciapiede che mi ha mandato a faccia in giù”. Manuela non è certo stata l’unica a scivolare per le strade cittadine, poiché quando la neve diventa ghiaccio ogni passo diventa incerto e una distrazione può essere “fatale”, soprattutto per chi non ha confidenza con questo tipo di superficie. Sabato 4 febbraio le vie di Ciampino avevano un aspetto surreale: non si era mai vista prima tanta gente camminare a piedi, occupando anche il centro delle strade. Famiglie intere si godevano la camminata nel bianco insieme ai propri figli, elettrizzati da un ambiente così poco cittadino. Chi è avvezzo alla settimana bianca ha sfoderato un abbigliamento da piste da sci, con tanto di scarponi da neve e qua e là, lungo le pendenze, bambini ma anche adulti si sono lanciati in una discesa col bob o con “mezzi”di fortuna ben più rudimentali. Molti lavoratori sabato mattina sono stati impossibilitati a recarsi presso la loro occupazione e questo ha fatto si che ci fosse l’occasione per trascorrere una giornata di festa in famiglia. Pausa di appena una settimana e venerdì 10 febbraio la neve è tornata a farsi vedere. La prima impressione è stata quella di una nevicata meno intensa rispetto alla settimana precedente; impressione subito smentita dalla bufera di neve del sabato pomeriggio che ha regalato nuovamente scene da film natalizio. Molte le attività commerciali rimaste chiuse in quei giorni, e la corsa a svuotare i ripiani dei supermercati con le interminabili file alle casse rendevano perfettamente l’idea del clima inconsueto di quelle giornate. Del resto in situazioni di “emergenza” la gente preferisce mettere le dispense al sicuro. Certo i disagi non sono mancati. Le scuole e gli uffici pubblici sono rimasti chiusi nei giorni ritenuti a rischio e le chiamate alle forze dell’ordine, ai vigili, al 118 e alla protezione civile non sono mancate. I danni più evidenti sono stati quelli derivati dalla caduta dei rami che, sotto il peso della neve, hanno schiacciato qualche macchina e intasato le strade sottostanti. Addirittura un pino in Via Gaspare Spontini è stato totalmente sradicato dal maltempo. Per fortuna però non si sono verificati danni a persone. A parte qualche inevitabile disagio queste giornate imbiancate hanno regalato ai ciampinesi uno spettacolo unico. Pupazzi di neve hanno animato strade e giardini in tutti i quartieri della città e vedere il sorriso dei bambini giocare stupiti ha ripagato delle difficoltà che una situazione del genere porta inevitabilmente con sé.

                                                                                                   

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: