.:
Aeroporto, Attualità, Blog, Cultura, Gossip

FESTA DEL SILENZIO A CIAMPINO: AEROPORTO CHIUSO AI VOLI PER 9 GIORNI

Nove giorni per ristrutturare 40.000 mq di pavimentazione di pista e per il rifacimento di circa 10.000 mq di segnaletica. Adr e l’impresa appaltatrice hanno lavorato 24 ore su 24, impiegando circa 180 persone che hanno lavorato su tre turni e piu’ di 200 mezzi utilizzati su due cantieri distinti, allestiti nei due tratti di pista. Questa la tempistica dei lavori che hanno interessato l’aeroporto G.B.Pastine di Ciampino e che ha regalato ai cittadini giornate di ritrovata tranquillità. Sempre nei nove giorni di chiusura sono state eseguite le indagini magnetometriche di superficie e praticati quasi 1.200 fori di sondaggio sul fondo dello scavo, ispezionati uno ad uno, per la ricerca degli eventuali ordigni bellici.

Un aeroporto che dovrebbe accogliere 60 voli al giorno e che ne ospita invece 160. Una sola pista che dista poche centinaia di metri dalla abitazioni circostanti; un Piano di Sviluppo e uno studio di Impatto ambientale che non sono mai stati presentati alle Autorità competenti, contravvenendo a direttive europee. Un aeroporto che quindi non risulterebbe avere i requisiti di legalità richiesti ad una struttura di tale importanza e che però opera e continua ad operare. Le conseguenze di questa intensa attività i cittadini che vivono a Ciampino e nelle aree limitrofe le vivono tutti i giorni sulla propria pelle, e non solo in termini di inquinamento acustico e ambientale, ma anche in termini ben più gravi di rischio per la salute. Recentemente però, causa necessità di effettuare importanti lavori di ristrutturazione sulla pista, tutti i voli in partenza e in arrivo a Ciampino sono stati spostati all’aeroporto di Fiumicino. “Il provvedimento ufficiale dello spostamento dei voli – dichiara il sindaco di Ciampino Simone Lupi – non è di nostra conoscenza. E’stata richiesto da parte nostra la possibilità di visionare gli atti e siamo ancora in attesa di una risposta. Vogliamo capire l’urgenza di questi lavori. Fino a quel momento non sembrava possibile spostare i voli da Ciampino a Fiumicino invece, a un certo punto, è stato improvvisamente possibile”. Dal 24 settembre al 2 ottobre lo scalo ciampinese si è difatti liberato dagli aeromobili e proprio in questa preziosa occasione il Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino ha organizzato, con il supporto delle Amministrazioni comunali di Ciampino e Marino”, la “Festa del Silenzio Aereo”. Scopo della manifestazione quello di sostenere i cittadini nella difesa della salute pubblica per contrastare l’inquinamento acustico e ambientale prodotto dal traffico aeroportuale e rivendicare il diritto a una qualità di vita sostenibile.

Simbolicamente si è voluto sostituire il frastuono del traffico aeroportuale con l’armonia della misuca e delle parole. “La nostra è una battaglia di civiltà e legalità – ha dichiarato durante il suo intervento Pierluigi Adami, portavoce del Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino – In questi giorni i cittadini possono vedere la tv, fare telefonate e persino respirare un’aria senza cherosene. Nel 2001, la decisione di aprire l’aeroporto ai voli low cost fu una decisione scellerata in seguito alla quale si è generato un disastro ambientale”. Stefano Cecchi, Presidente del Consiglio comunale di Marino ha spiegato che “Il volato che c’è stato a Ciampino fino al 2001 era sopportabile per l’area dell’aeroporto G.B.Pastine ma ora la situazione è notevolmente cambiata. La salute non può avere un colore politico e mercoledì prossimo presenteremo un atto legale di urgenza (ex 700) e chiederemo, in virtù degli studi che sono stati condotti (Sera, Cristal, Simba), una riduzione dei voli. Chiediamo un’ordinanza veloce che faccia arrivare a questa riduzione. Solo in occasioni eccezionali, come avvenne per le Olimpiadi del 1960, si possono tollerare eventualmente un numero superiore di voli, ma devono essere casi davvero eccezionali”. Parole chiare anche quelle di Roberto Barcaroli, rappresentato del medesimo Comitato: “E’ bellissimo stare nel silenzio. Ciampino non è una città di campagna, è un pezzo di città talmente oppresso che ora sembra di stare in campagna. Tornando da lavoro oggi da Roma si può dire che arrivi a Ciampino e respiri un’aria più pulita. Che ingiustizia ci stanno tirando addosso! Abbiamo partecipato a tutti i tavoli tecnici che si sono svolti e ci hanno sempre detto che non era possibile spostare i voli da Ciampino e poi, quando hanno avuto bisogno, è bastato solo un giorno per portare via gli aerei”.

Un altro dato inquietante lo fornisce Marco Carbonelli, presentatore dell’evento musicale, che informa di come, tra Ciampino e Marino, è cresciuto il consumo di farmaci antitumorali e che questo incremento è pari all’incremento dei voli dal 2002 ad oggi.

“Le due amministrazioni comunali – dichiara il sindaco Lupi – sono unite in una battaglia che dura da anni. Dobbiamo tornare a livelli più vivibili. Il compito delle amministrazioni è quello di essere di supporto anche legale al comitato per fare in modo che si possa dar vita ad azioni sempre più concrete inerenti questa delicata questione”.

“E’pronto un esposto – spiega il portavoce del Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino- alla Commissione Europea per sanzionare l’Italia poichè, come previsto dalle direttive europee, non sono stati presentati gli studi sull’impatto ambientale dell’aeroporto e e manca una valutazione ambientale strategica”. L’appello univoco dei cittadini e delle amministrazioni comunali è al Ministro dei Trasporti Passera, affinchè venga varato un atto forte che non faccia tornare i voli low cost all’aeroporto “G.B.Pastine” di Ciampino. Questo ad oggi non è avvenuto.

La manifestazione ha visto anche la partecipazione dell’artista Ascanio Celestini. Gli interventi dei vari ospiti della giornata sono stati intervallati dall’esibizione musivale del gruppo “Il mercante d’armi” e si è conclusa con l’esibizione del trio jezz “Stefano Sabatini Trio”.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: