.:
Attualità, Blog, Cultura, Gossip, Pettegolezzi, Politica, Taglia e cuci

FIORENTE PROSTITUZIONE MASCHILE ALLE PORTE DI CIAMPINO PRESTAZIONI DALLE 10 ALLE 20 EURO

E’un fenomeno decisamente meno sentito e conosciuto quello della prostituzione maschile; eppure c’è e sembra anche essere ben avviato. Alle porte di Ciampino, su Via delle Capanne di Marino, la strada che dall’Appia collega a Santa Maria delle Mole per intenderci, proprio all’angolo con l’Appia Antica, si snoda un luogo di adescamento e incontro tra omosessuali. Una prostituzione tutta al maschile con una clientela costituita prettamente da uomini. Lungo il viale della secolare strada romana, a pochi metri dall’accesso su strada, principalmente all’ora di pranzo e al crepuscolo, prende forma la vetrina di uomini pronti ad allietare le fantasie di quanti fanno tappa in quel luogo. L’ora della pausa pranzo e quella della chiusura degli uffici sono difatti quelle prese maggiormente d’assalto per quanti, con famiglia a casa, hanno necessità di intrattenere questi rapporti in modo da non squilibrare la loro routine quotidiana; per non destare sospetti.

La Polizia locale di Ciampino, nell’ambito del piano di vigilanza e sicurezza sul territorio, attua controlli in bicicletta e a piedi in quell’ area di competenza comunale, che va dal Sepolcro Monte di Terra al Fosso delle Cornacchiole. Ai lati della caratteristica strada di sampietrini si sviluppa un fitto canneto e la rete che delimita il viale presenta su quel lato due aperture che consentono l’accesso a una sorta di “albergo a cielo aperto”. Un corridoietto, tra canne fittissime e piante orticanti, conduce a tre distinte “camere” dove un’abbondante immondizia costituita da profilattici, fazzoletti e bottigliette vuote, indica chiaramente l’attività che vi si svolge. Proseguendo per poche decine di metri sull’Appia Antica si può anche ammirare un sepolcro secolare che conserva parzialmente intatta la sua struttura originaria e che è stato trasformato in una “suite imperiale”, che incornicia in un ambiente tanto suggestivo quanto abbandonato a se stesso, gli incontri tra uomini.

Dai vari controlli effettuati dalla Polizia locale emerge che i “prostituti” in quella zona sono generalmente quattro, cinque, tutti italiani mentre la clientela è costituita anche da stranieri: fermati in un paio di occasioni un tunisino e un altro uomo di origine africana. Le tariffe applicate vanno dai 10 ai 20 euro, a seconda della prestazione richiesta. Ma come avviene l’adescamento? Ci sono siti Internet per gay dove queste persone si danno appuntamento in questa sorta di supermarket del sesso. Il target del prostituto in quest’area va dai 30 ai 50 anni. La mancanza di una delibera contro la prostituzione fa si che, all’atto dei controlli su clienti e adescatori, la Polizia locale possa fare multe per la sosta della loro auto in zona vietata oltre che ovviamente procedere con l’identificazione dei fermati. Potrebbe scattare la denuncia per “atti osceni in luoghi pubblici” ma, vista la natura poco penetrabile del luogo, risulta davvero difficile venire sorpresi in flagrante. Gran parte dei clienti sono dichiaratamente eterosessuali, hanno famiglia e figli. I prostituti sono invece tendenzialmente omosessuali. Durante i controlli l’atteggiamento che mostrano gli sventurati clienti è di risoluta negazione di ciò che stanno facendo, mentre quando vengono condotti al Comando della Polizia locale, presieduta dal dott. Roberto Antonelli, il loro atteggiamento muta da lupo a pecora. Tutti temono che la cosa possa giungere all’attenzione delle rispettive famiglie, mandando in pezzi la loro vita. Non da infatti adito a “buoni” pensieri il ricevere a casa una multa riportante una contravvenzione per divieto di sosta sull’Appia Antica in orario di pausa pranzo, quando magari le mogli immaginano i propri mariti intenti a consumare il pasto in compagnia dei colleghi in una sala mensa!Un giro, quella della prostituzione maschile, che molti ignorano nella zona di Ciampino, ma che invece c’è, è fiorente e su cui la manovra di intervento appare costante anche se non troppo incisiva, per limiti intrinseci nella stessa regolamentazione legislativa.

Advertisements

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: