.:
Uncategorized

“CIAMPINO CITTA’ CARDIO PROTETTA” LA CRI LOCALE ORGANIZZA CORSI DI FORMAZIONE RIVOLTI AI CITTADINI

E’ partita lo scorso 14 settembre una iniziativa che vede in prima linea la Croce Rossa Italiana di Ciampino per trasferire ai cittadini aderenti l’iniziativa nozioni e pratiche di BLS e BLS-D. Questi gli acronimi per indicare il “Basic Life Support” che, in caso di arresto cardiaco, permette di supportare respirazione e circolazione della persona colpita fino all’arrivo dei soccorsi. Il corso BSL-D prevede invece l’utilizzo anche del defibrillatore, strumento che consente di correggere direttamente la causa dell’arresto cardiaco.

Il primo appuntamento che il Comitato locale ha organizzato si è tenuto presso il Casale De’ Monaci, in Via Melvin Jones, ed è stato tenuto da istruttori volontari che hanno insegnato a privati cittadini come comportarsi in caso ci si trovi ad affrontare una situazione di emergenza.

Obiettivo dei corsi è acquisire le conoscenze teoriche, le capacità operative e le modalità comportamentali necessarie per una efficace rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce. In particolare, ciò su cui si pone l’attenzione è: l’identificazione di una situazione in cui è necessaria una rianimazione; l’attivazione del sistema di emergenza (centrale operativa 118); l’esecuzione di una efficace rianimazione cardiopolmonare e l’uso appropriato del defibrillatore semiautomatico.

I partecipanti sono stati coinvolti in una prima parte teorica volta a spiegare le ragioni che possono portare ad un arresto cardiaco; una seconda parte è stata invece dedicata alla pratica su manichini.

La mattinata di formazione si è conclusa con un test ad itinere. A tutti i partecipanti è stato poi rilasciato un certificato di Esecutore BLS-D.

Per comprendere l’importanza dell’acquisizione di tali nozioni basti pensare che, per la persona colpita, il fattore tempo incide profondamente sulla probabilità di sopravvivenza. In assenza di manovre di Rianimazione Cardio Polmonare la probabilità di sopravvivenza di un paziente in fibrillazione diminuisce rapidamente di circa il 7- 10% per ogni minuto che passa. Praticando invece la RCP la probabilità di sopravvivenza decresce più lentamente (circa il 3-4%) per ogni minuto che passa. Le manovre di Rianimazione Cardio Polmonare aumentano le probabilità di sopravvivenza, riducendo i danni anossici cerebrali. Da qui si comprende l’importanza di costituire, sul territorio, una rete di persone preparate in grado di intervenire rapidamente entro i fatidici 10 minuti.

Il prossimo corso che la CRI locale terrà è previsto per il prossimo 16 novembre e questa volta sarà rivolto a sanitari (medici, infermieri e soccorritori). Nuovi corsi rivolti ai privati  non sanitari saranno comunque organizzati nei prossimi mesi. Per informazioni si può scrivere a formazione@crocerossaciampino.it

Il corso tenutosi il 14 settembre rientra nel Progetto “Ciampino Città Cardio protetta”, nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione e formazione rivolta alla cittadinanza. L’iniziativa, ideata dal Consigliere comunale delegato alla Salute Marco Lanzillotta, è portata avanti dall’Amministrazione ciampinese in collaborazione con la Regione Lazio e l’ARES 118.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: