.:
Uncategorized

VINO BIO: UNA TRADIZIONE DA SECOLI – AZIENDA VINICOLA DE SANCTIS

“Questa azienda per me è una rivalsa all’espropriazione da parte dello stato dei terreni che mio nonno ebbe in concessione dallo Stato nella zona di Torvergata  dopo aver combattuto la prima guerra mondiale. De Sancti s- Azienda AgricolaA quel tempi l’intento era quello di dare questi appezzamenti di terreno  ai superstiti della guerra ma paradossalmente, dopo qualche decennio,  questi terreni furono confiscati anche a loro dallo Stato stesso attraverso un esproprio”. A parlare è Luigi, il titolare dell’azienda biologica De Sanctis, a Frascati: “Era la metà degli anni 70 e io avevo appena 11 anni. Quello che si voleva realizzare era un Polo Universitario importantissimo di cui se ne è realizzata solo una piccola parte e adesso quei terreni sono pista ciclabile e luoghi di passeggiate. Siamo dovuti ripartire da zero ma oggi qui, con 10 ettari, abbiamo creato la nostra azienda”.  Luigi, affiancato dalla moglie Daniela e dai figli Andrea e Francesco,  porta avanti l’azienda interamente a conduzione familiare.  “Amo quello che faccio, non potrei e non saprei fare altro, nonostante le molte ore di di lavoro che questa attività richiede. Questi della vendemmia sono i giorni più belli ed emozionanti perchè possiamo trasmettere al consumatore il nostro amore per il territorio”.   E’ Francesco, una laurea in Enologia all’Università di Udine, a farci da guida tra iFrancesco De Sanctis - enologo filari di vite e tra i macchinari di ultima tecnologia che servono ad accompagnare l’uva in tutte le sue fasi di lavorazione  fino all’imbottigliamento. Ma in cosa consiste esattamente questo vino bio?  “La nostra azienda segue il principio di estrarre il succo d’uva senza inquinarlo durante la filiera di lavorazione, per ottenere un vino esente da difetti e interamente biologico.  Il vino prodotto è frutto della sola fermentazione del succo d’uva, senza l’aggiunta di nessun additivo; in questa lavorazione l’utilizzo di pesticidi chimici è assolutamente bandito. Il vino viene seguito in tutte le fasi, dalla lavorazione del chicco d’uva all’imbottigliamento del prodotto finito. Nessun trasporto su gomma, nessun passaggio che possa inquinare il prodotto. Noi abbiamo sempre lavorato nel pieno rispetto della natura. Negli utlimi anni si è assistito al boom del biologico ma noi lo abbiamo sempre fatto. Vino bio, vino libero, vino genuino, vino come faceva mio nonno, vino natuarale, vino senza solfiti; il consumatore finale non sa più qual è il vino! Il Vino bio è altro prodotto ed è un vino che sta due tre anni in bottiglia e si mantiene benissimo, non va in rifermentazione rapidamente come avviene per il vino senza solfiti che infatti  non è bio. Il vino esce dalla nostra azienda agricola già in bottiglia e pronto ad essere distribuito presso enoteche e ristoranti, non andiamo in grande distribuzione. Con la nostra etichetta siamo già arrivati in Germania e Belgio”.

Macchinario per imbottigliamentoA curare i rapporti commerciali e seguire l’amministrazione dell’Azienda vinicola è Andrea, fratello gemello di Francesco.  “Noi dal 2012 abbiamo una nostra etichetta, fino ad allora siamo sempre stati dei conferitori di uva – continua a spiegare l’enologo – Abbiamo poi deciso di fare una nostra etichetta, un nostro marchio e questo significa credere nel territorio. Non ci vogliono le parole per valorizzare il territorio. Ci vogliono degli investimenti veri e concreti e su questa terra si può tornare a fare un grande vino. Credere vuol dire anche investire. Abbiamo tutte le armi per fare grandi vini, bisogna solo agire e crederci”.

Tra le novità in serbo Francesco anticipa che a dicembre uscirà un Frascati DOCG riserva, una malvasia puntinata lavorata 6 mesi in legno e sei mesi in bottiglia. In futuro c’è invece il progetto di un Cabernet Franc  rosso e uno spumante metodo classico con il bombino. Ad oggi l’Azienda De Sanctis conta tre etichette, ognuna con un proprio logo e una propria storia. “Ci piace raccontare la nostra azienda,  i  nostri vini, come operiamo, avvicinare l’utente a noi in modo che sappia cosa beve “, continua Francesco. Ad essere molto curata è difatti anche la parte di incontri che l’azienda De Sanctis mette in pratica attraverso organizzazione di degustazioni, eventi e visite guidate di gruppi e e scuole. “La nostra è un’azienda aperta – ci congeda il titolare, Luigi – chiunque fosse interessato a venire e conoscere questa realà da vicino è il benvenuto”.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: